Fake news n.2

È vero che cattolici e protestanti si sono accordati per unirsi in un’unica chiesa?

La risposta ci viene data, ancora una volta, dal presidente della Chiesa avventista mondiale, il past. Ted N. C. Wilson:

Nel 1999 la Federazione luterana mondiale (Lwf) e la Chiesa cattolica romana, rappresentata dal Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, firmano la Dichiarazione congiunta sulla dottrina della giustificazione (Jddj), dopo circa 35 anni di dialogo tra cattolici e luterani.

Dal 1999, altri gruppi religiosi hanno avviato un dialogo e hanno firmato la Dichiarazione. Essi includono il Consiglio metodista mondiale nel 2006, la Chiesa anglicana nel 2016 e la Comunione mondiale delle chiese riformate il 5 luglio 2017. La Comunione mondiale delle chiese riformate è il più grande organismo delle Chiese riformate del mondo, rappresenta 80 milioni di membri delle Chiese congregazionaliste, presbiteriana, riformata, unita, “uniting” e valdese.

Sembra che diverse denominazioni protestanti e la Chiesa cattolica romana si stiano avvicinando, dopo la firma della Dichiarazione. Questo non dovrebbe sorprendere se studiamo le profezie di Daniele e Apocalisse e leggiamo Il gran conflitto.

È interessante notare una dichiarazione fatta dalla United States Conference of Catholic Bishops (Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti) riguardo alla Jddj, contenuta in un comunicato stampa del 30 ottobre 2015:

“Un risultato significativo del dialogo luterano-cattolico, negli Stati Uniti e a livello internazionale, è la Dichiarazione comune sulla dottrina della giustificazione (Jddj), firmata nel 1999 ad Augsburg, in Germania. Con il Jddj, la Lwf e la Chiesa cattolica hanno accettato una comprensione comune della dottrina della giustificazione e hanno dichiarato che alcune condanne reciproche del XVI secolo non sussistono più”.

Fonte perspectives.adventist.org

Download

Autore: Dip. Comunicazioni